Nella società ultra veloce di oggi, nella quale siamo perennemente immersi dentro un rapido flusso che ci trasporta a spasso per i nostri giorni, siamo tutti vittime di un triste paradosso: quello di non avere mai tempo. Ci siamo dotati di strumenti e di tecnologie per lavorare in modo più efficace e spedito, e disponiamo di mezzi che ci consentono di spostarci e muoverci risparmiando energie ed ore. Le tempistiche si sono accorciate, contratte, drasticamente ridotte. Eppure, le nostre giornate sono sempre scandite da una lista infinite di cose da fare, e a non molto servono i nostri sforzi ed i nostri affanni. Il tempo non ci basta mai!

Questo fenomeno della “velocizzazione” dei nostri ritmi sociali, poco a poco, in modo silente e subdolo, ci è entrato sotto pelle e si è impossessato di noi, tanto che ormai corriamo tutti come automi senza spesso neanche sapere il perché, o peggio, senza che ci sia una ragione valida per farlo.

Siamo inevitabilmente diventati tutti impazienti. La perdita della pazienza non è un sintomo di buona salute per la nostra società. Si traduce in intolleranza, frammentazione dei rapporti, perdita della dimensione umana delle nostre relazioni. Nella frenetica vita di tutti i giorni siamo più portati a urtarci, sfiorarci, mancarci, piuttosto che incontrarci. Ma veniamo al tema di questo articolo.

1. UN SITO O È VELOCE O NON È

Sì, avete capito bene. Se un sito internet non si carica in tempi rapidi, la stragrande maggioranza degli utenti avrà già puntato il suo mouse altrove. Peggio ancora se il sito viene cercato su un dispositivo mobile. I tempi sono veramente strettissimi! A nulla quindi serve avere un sito web se tale contenitore non consente a potenziali visitatori di usufruirne in modo piacevole, fluido, rapido.

Per capire la portata di questo discorso proviamo a dare qualche numero. Dovete sapere che secondo studi recenti, più della metà degli utenti interrompono la navigazione all’interno di una pagina web, se occorrono più di 3 secondi perché questa si carichi. Un 30% di pubblico attende ancora qualche istante ulteriore, ma nessuno ormai va oltre i 5 secondi di attesa! Cinque secondi sono un “niente” a ben considerare le cose, ma come dicevo, ormai siamo tutti nella morsa del tempo e non sappiamo più aspettare davanti ad uno schermo bianco che si sta caricando.

2. UN SITO LENTO SCORAGGIA LE PERSONE

Avere un sito non perfettamente funzionante e rapido ha però delle conseguenze non da poco. Come dicevamo, la gran parte dei visitatori abbandona ancor prima di entrarci, ma anche le poche persone che hanno avuto la pazienza di aspettare, saranno scoraggiate dal visitare ulteriori pagine. Aumenta così inevitabilmente la percentuale di rimbalzo, ovvero quella di coloro che abbandonano il sito. Sappiamo che oggi il lasso di tempo per catturare l’attenzione degli utenti è molto ridotto. Si dice che in genere ce la giochiamo nel giro di 2 minuti, un tempo oltre il quale l’utente si è già fatto un’idea della tua azienda o della tua attività.

C’è però un aspetto che può sembrare secondario ma che invece è tutto tranne che irrilevante. Un sito lento viene considerato dagli utenti come non meritevole di fiducia! Viene percepito come un sito poco affidabile, e conseguentemente, ne risente in modo inevitabile anche la credibilità del tuo brand.  Solo chi ti conosce già e crede nella qualità che offri, avrà la pazienza di aspettare i tempi del tuo sito. Gli altri – i potenziali nuovi clienti! – avranno cercato altrove!

3. UN SITO LENTO È CONTROPRODUCENTE

Sì, perché si traduce in perdite per l’azienda! Perdite di nuovi clienti e di possibile conversioni da parte loro. Pensate che i grandi colossi del web (Amazon, per citarne uno) hanno quantificato una percentuale di perdita per ogni millesimo di secondo in più nel tempo di caricamento del loro sito! Ogni utente che visita il tuo sito è un potenziale acquirente. Se il tuo sito non si carica o lo fa in modo troppo lento, hai perso un’occasione!

C’è inoltre da dire che Google ama i siti veloci, e che quindi se la velocità di caricamento del tuo spazio è troppo lento, a lungo andare potrebbe essere che perderai posizioni nei risultati offerti dai motori di ricerca. Perderai quindi in visibilità e penalizzerai ulteriormente i tuoi sforzi genuini di essere presente nel mercato. Un vero peccato se pensi a quanto ci metti l’anima per portare avanti la tua attività e attirare nuove persone!

4. VIE D’USCITA

Premetto che per verificare la velocità di caricamento del tuo sito ci sono diversi strumenti gratuiti messi a disposizione in rete. Vi basterà digitare “test my site” e vi si apriranno diverse possibilità. I risultati che si ottengono sono da prendere con le pinze, ma danno indicazioni importanti e utili per migliorare le prestazioni del vostro sito. Ecco ad esempio alcuni test recenti eseguiti per misurare le performances del mio sito.

articolo blog

 

articolo blog

Come vedete, i risultati sono eccellenti. Dietro ad un sito veloce c’è un immenso lavoro che va a curare tantissimi dettagli. Tutto dipende dal come viene costruito un sito. Un professionista sa cosa deve scegliere in fase di progettazione e come realizzare un sito in modo che risulti veloce ed ottimizzato. Le vie d’uscita per migliorare le prestazioni del tuo sito sono tante. I trucchi ed i segreti sono pochi, ma occorre avere le competenze per saperli mettere in atto, usando gli strumenti più idonei. Cose un po’ noiose e incomprensibili per chi non è del mestiere.

Il mio intento non è quello di fare l’ennesimo articolo sul tema ed entrare in dettagli tecnici (nel web ne trovi a palate!), ma aiutarti a capire che non basta avere un sito per presentarti al mondo. Occorre che questo tuo spazio sia visibile, efficace e porti nuove persone alla tua azienda o attività.

5. CONCLUSIONI

Il tuo sito è una delle tue vetrine digitali. Forse la più importante! Spesso rappresenta il primo incontro che un nuovo cliente fa con la tua azienda! Non trascurare quindi questo tuo spazio nel quale ti giochi la tua reputazione, puoi creare contatti e realizzare conversioni che generano utili. Punta a realizzare un sito veloce, capace di catturare l’attenzione in pochi istanti e di suscitare la fiducia nelle persone che ancora non ti conoscono.

Ricordati che oggi il marketing è cambiato. Non puoi limitarti a cercare in tutti i modi di catturare l’attenzione degli utenti, ormai satura di sollecitazioni continue. Racconta la tua unicità, distinguiti dalla massa, fai entrare le persone nel tuo mondo che si distingue dal resto. Ciò che conta è entrare in relazione, partire dai bisogni delle persone, ascoltarle, per offrire loro le risposte attese e più valide. Se il tuo sito web non raggiunge questo obiettivo fondamentale, stai perdendo delle occasioni importanti, e ciò è un vero e proprio peccato.

E allora, rimboccati le maniche e mettiti al lavoro per dare al tuo sito le opportunità che si merita! Il tuo brand va curato e non può essere sminuito da un sito che fa scappare nuovi clienti! È un lavoro appassionante e che porterà i suoi frutti!

Ti auguro il meglio!

Qualora dovessi avere bisogno del mio aiuto, contattami nella modalità che preferisci. Il tuo progetto è anche il mio, e il raggiungimento dei tuoi obiettivi rappresenta la mia più grande gioia professionale!